Cittadino a 4 Zampe®

perchè il tuo cane è un buon cittadino

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Il Cittadino a 4 Zampe - perchè il tuo cane è un buon cittadino!

Benvenuti nel portale del C4Z

E-mail Stampa PDF

Dal 2003, il progetto socio culturale del Cittadino a 4 zampe® si articola in ogni regione del territorio italiano, per sensibilizzare i proprietari ad una corretta educazione e allo stesso tempo, per migliorare lo stile di vita nel contesto urbano del binomio cane-padrone. 

 

CON IL PATROCINIO DEL  

Ministero delle Politiche agricole Alimentari e Forestali 

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

Il progetto si propone come un punto di partenza nell'interazione tra l'uomo ed il cane.
Un punto di partenza che permetta alle amministrazioni locali e provinciali di prevenire episodi sgradevoli come quelli tristemente pubblicizzati dai mass-media. Noi crediamo che prevenire sia una base solida per poter migliorare lo stile di vita sia del proprietario e soprattutto dell'animale che vive in un ambiente alquanto ostile.
Attraverso i nostri corsi è possibile rendere il cane non più oggetto, bensì soggetto rispettabile ed educato all'interno della comunità in cui vive e si relaziona.

 

Gli esercizi del Cittadino a 4 zampe®

E-mail Stampa PDF

Il Cittadino a 4 Zampe® è suddivo in 4 tipologie di Percorsi:
- PATENTINO CINOFILO C4Z®
- EDULITY® 
- C4Z Puppy®
- C4Z Senior®

 

Di Seguito è riportato l'elenco degli esercizi che il binomio deve affrontare in caso di valutazione per il rilascio del patentino cinofilo C4Z®.

 

 

IL TEST - ESERCIZI
A cura di Veronica Berardi, Claudio Minoli e Sara Stuani 
(Aggiornato al 01 Giugno 2015)

Premessa

Il rilascio della patentino di Cittadino a 4 zampe® significa che il conduttore e il cane hanno raggiunto un ottimo livello di relazione; il primo è a conoscenza di quanto previsto dai vigenti regolamenti in materia animale e di ciò che è necessario al pieno benessere del proprio cane; il secondo ha appreso i comportamenti corretti per affrontare le numerose richieste che provengono dalla realtà urbana.

Sono vietati interventi con il collare, l’uso di strattonate correttive, urla e ovviamente atteggiamenti coercitivi nei confronti del cane, pena la sospensione e annullamento della prova, così come descritto nel regolamento ufficiale

Il seguente Test, valuta determinati aspetti educativi/relazionali del binomio cane-conduttore, applicati alla realtà urbana. Il test, così come progettato, viene valutato dal giudice secondo un punteggio da 1 a 10, e con un coefficiente di difficoltà che varia da occasione ad occasione.

Il coefficiente di difficoltà viene comunicato dal giudice all’inizio di ogni prova. A sua discrezione, dopo un’attenta analisi ambientale, il coefficiente di difficoltà massimo (ad es. 7) potrà essere applicato quando sussistono le condizioni esterne molto più simili alla realtà urbana.

La valutazione è espressa in punteggio.
da     0 – a 179 Non ammesso (il cane valutato non potrà ripetere il test prima di 6 mesi)
da 180 – a 299 Rivedibile (il cane valutato potrà ripetere il test entro 6 mesi)
da 300 – a 400 Ammesso – Gold Diploma
da 401 – a oltre 500 Ammesso – Platinum Diploma

Gli esercizi del C4Z:

1. Salita e discesa dall’automobile.
Il cane dovrà aspettare seduto accanto all’automobile l’apertura del vano bagagli o della portiera, salire e essere sistemato per il viaggio (in caso di cani di taglia piccola o in situazioni di estrema incompatibilità si potrà aiutare il cane a salire purchè venga comunicato al giudice prima dell’inizio dell’esercizio) . Il veicolo verrà chiuso per alcuni istanti e messo in moto per circa 60 secondi. 
Il giudice dirà al proprietario di spegnere l’autovettura, di aprire il veicolo, di recarsi al bagagliaio. Il conduttore darà il comando RESTA (vocale e/o gestuale o un comando analogo) al cane, poi apre il bagagliaio dell’autovettura; il cane dovrà restare tranquillo, seduto o in piedi, per consentire al conduttore di mettere il guinzaglio. Al comando GIU’ o altro comando, il cane scenderà restando a fianco del conduttore che provvederà alla chiusura del portellone. La valutazione globale è nella gestione del cane da parte del conduttore e nelle risposte che prontamente il cane valutato offrirà nell’esecuzione degli esercizi. 
Affinché il proprietario sappia gestire al meglio questa situazione, evitando che il cane si agiti, fugga o si lanci dalla vettura, può utilizzare comandi vocali e gestuali, ma non può intervenire fisicamente nei confronti del cane, il quale  deve mostrare un atteggiamento sereno e naturale nei confronti dell’autovettura. La macchina dovrà essere parcheggiata in un luogo ombreggiato e possibilmente fresco e ventilato. Sarà premura del giudice indicare la posizione esatta in cui parcheggiare l’autovettura.

E’ possibile l’uso e la valutazione con il trasportino,che permetterà al giudice di poter valutare la familiarità del cane con lo stesso, applicando i medesimi concetti della valutazione senza contenimenti.

Punteggio: da 1 a 10
Coefficiente minimo: 2
Coefficiente massimo: 5
Coefficiente minimo con trasportino 4
Coefficiente massimo con trasportino 6


2. Il richiamo.

Prima dell’esercizio il conduttore dovrà comunicare al giudice se vorrà cominciare l’esercizio in posizione di SEDUTO o TERRA .Il giudice darà disposizione di far assumere al cane la posizione di scelta “Seduto o Terra” - e “Resta”. Il giudice farà posizionare un cane esterno alla valutazione, di indole estremamente mansueta, a circa 50 passi (40 - 50 metri circa) di distanza dal punto in cui il conduttore valutato andrà a collocare il cane. Il cane valutato deve comunque dimostrare un atteggiamento neutrale verso gli stimoli esterni tipo bambini, altri cani, biciclette, motorini, ecc.

Il cane sottoposto al test, viene messo in posizione di terra e di resta con o senza guinzaglio. Pur rispettando le normative che prevedono l’utilizzo del guinzaglio nel contesto urbano, questo esercizio permette una valutazione della gestione del cane da parte del proprietario in circostanze particolari o situazioni di pericolo. Il conduttore si allontana di 30 passi (25-30 metri circa), dando le spalle al cane con un andatura normale, né troppo lenta né troppo spedita. Si ferma dando le spalle al cane per un tempo non superiore a 20 secondi. Si gira verso il cane e lo richiama, introducendo, a sua discrezione, un esercizio di seduto a distanza di circa 10 passi. Il cane dovrà rispondere prontamente al richiamo e sedersi frontalmente o accanto al proprietario che gli rimetterà il guinzaglio.


Punteggio: da 1 a 10 
Coefficiente minimo: 2
Coefficiente massimo: 5
Coefficiente minimo con seduto a distanza  4
Coefficiente massimo con seduto a distanza 6 

3. Resta con ritorno del proprietario

Questo esercizio rappresenta una simulazione di allontanamento da parte del proprietario per un periodo di media durata al di fuori della visuale del cane stesso.
Il proprietario del cane valutato, dirà al giudice se vuole lavorare con il paletto o con il cane libero da guinzaglio. Pur rispettando le normative che prevedono l’utilizzo del guinzaglio nel contesto urbano, anche questo esercizio permette una valutazione della gestione del cane da parte del proprietario in circostanze particolari o situazioni di pericolo. In ambito cittadino, il paletto può essere sostituito da una transenna o guardrail.   
Metterà il suo cane in resta allontanandosi da lui di 30 passi circa, nascondendosi dietro ad un nascondiglio o entrando in un esercizio commerciale. Il resta dovrà durare un minimo di 1 minuto.
I cani possono assumere qualunque posizione, l’importante è che non si spostino e che non dimostrino atteggiamenti irrequieti.
Al termine della prova, dietro la richiesta del giudice, il conduttore torna dal cane, lo premia e lo rimette al guinzaglio.

Punteggio da 1 a 10
Coefficiente minimo con paletto: 2
Coefficiente massimo con paletto: 6
Coefficiente minimo senza paletto: 3
Coefficiente massimo senza paletto: 7

 

4. La Passeggiata (Condotta per strada)

La condotta è un esercizio eseguito in un specifico contesto urbano organizzato dal giudice preventivamente. Viene richiesta al binomio cane-conduttore una sequenza di esercizi dettagliati ed ha una durata prolungata (ALMENO 15 MINUTI complessivi). Il proprietario dovrà dire al giudice come intende affrontare la prova se con o senza guinzaglio, prima della spiegazione dell’esercizio. Pur rispettando le normative che prevedono l’utilizzo del guinzaglio nel contesto urbano, questo esercizio permette una valutazione della gestione del cane da parte del proprietario in circostanze particolari o situazioni di pericolo
In questa prova, è estremamente importante che il cane mantenga una condotta corretta e naturale, senza tirare, farsi tirare, zigzagare né marcare colonne di portici o stipiti di porte. 
La posizione iniziale è quella del SEDUTO.
Alla richiesta del Giudice, il conduttore darà il comando PIEDE o altro comando al proprio cane.
Durante la passeggiata il cane dovrà dimostrare indifferenza ai rumori della città, ai diversi mezzi di trasporto, alle carrozzine di disabili, ai passeggini, ad altri cani (siano essi al guinzaglio o sciolti), ai bambini, alle biciclette e motocicli;  il conduttore, dopo aver svolto il percorso obbligatorio, ovvero condotta normale, lenta e veloce con almeno 20 passi ciascuno, due cambi di direzione (DX e SX), dietrofront, passaggio su muretto, grata di areazione o simili, slalom largo o transenne, effettuerà diverse soste di fronte a vetrine e ai semafori. Il cane, durante le soste dovrà mantenere un atteggiamento sereno e rilassato, sedendosi alla richiesta del conduttore, e attendendo nuove richieste da parte dello stesso. NON SI TRATTA DI UNA CONDOTTA SPORTIVA, il cane non è necessario abbia lo sguardo rivolto al conduttore durante la passeggiata. L’importante è l’atteggiamento educato.
Durante la condotta sono previsti inoltre, a discrezione del giudice, la presenza di passaggi insoliti come entrata in attività commerciali attraverso porte a chiusura automatica, scale e rampe cittadine, il tutto facendo in modo che il cane mantenga un comportamento adeguato. Sarà richiesto di attraversare un incrocio con il relativo comando RESTA IN PIEDI o SEDUTO prima intersezione stradale. Il cane, in prossimità dell’incrocio dovrà assumere un atteggiamento pacifico, aspettando in piedi o seduto un segno del conduttore che lo avviserà dell’attraversamento.

Punteggio: da 1 a 10
Percorso con guinzaglio coefficiente minimo: 2
Percorso con guinzaglio coefficiente massimo: 6
Percorso senza guinzaglio coefficiente minimo: 4
Percorso senza guinzaglio coefficiente massimo: 7

5. Edicola e Panchina
L’esercizio prevede che durante la passeggiata, il conduttore si fermi ad un’edicola, e acquistato il giornale, vada a leggerlo su una panchina.
Il conduttore si ferma o entra in un’edicola, impostando l’esercizio SEDUTO o TERRA o RESTA IN PIEDI al proprio cane non dovrà mostrare atteggiamenti diffidenti o irrequieti. Il tutto dovrà svolgersi con tranquillità e senza stress da parte di entrambi ed infine, dopo il saluto, il conduttore riprenderà la condotta al PIEDE per recarsi nei pressi di una panchina. 
Il conduttore darà l’esercizio TERRA o SEDUTO al proprio cane, per leggere il proprio giornale acquistato precedentemente, si metterà seduto. DURATA DELLA SOSTA: Massimo 3 minuti.
Nel caso in cui il cane dimostri di essere in grado di assumere spontaneamente la posizione di SEDUTO o TERRA (senza quindi che il conduttore dia nessun segnale ) il coefficiente aumenterà di 0,5 punti. 

Punteggio: da 1 a 10
Coefficiente minimo: 2
Coefficiente massimo: 5


6. Incontro con estranei e altri cani
Il binomio, riprende la passeggiata incontrando una serie di distrazioni:Estranei, persone con ombrelli, cappelli, altri oggetti e cani.
Il binomio si muove tra alcune persone tra le quali c’è almeno un cane. Una delle persone dietro invito del giudice si avvicina alla coppia, saluta il proprietario e intrattiene una conversazione. Il cane non dovrà interagire in maniera irruente ne invadente.
Il cane dovrà rispondere adeguatamente ai possibili comandi SEDUTO – TERRA o RESTA (in piedi).
Successivamente il binomio incontrerà un estraneo con ombrello il quale parlerà con il conduttore con un tono moderato, poggiandogli una mano sulla spalla con fare amichevole e tranquillo, per un periodo non inferiore a 30 secondi.

Punteggio da 1 a 10
Coefficiente minimo:2 
Coefficiente massimo: 6

7. Rumori improvvisi.
Questo esercizio, prevede la valutazione del comportamento del cane in presenza di uno stimolo sonoro improvviso che avviene durante la passeggiata.
Su indicazione del giudice verrà fatto un rumore improvviso ad una distanza di 10 metri dal cane che potrà reagire con stupore e curiosità ma non panico né desiderio di fuga o minaccia. Il proprietario dovrà essere in grado di calmarlo e gestirlo in caso di necessità. I rumori possono essere ricreati con pentole, coperchi, vassoi. Il rumore non dovrà essere prolungato, ma netto ed improvviso.

Punteggio da 1 a 10
Coefficiente minimo 2
Coefficiente massimo: 5

8. Luogo pubblico.
In questo esercizio, il giudice avrà possibilità di valutare in maniera concreta, l’attitudine del cane alla vita nel contesto urbano, verificando così le reazioni dello stesso, all’interno di un pubblico esercizio.
Il binomio, con il cane al guinzaglio entra in un luogo pubblico ( es. ristorante, bar, o altro pubblico esercizio).
Il proprietario si avvicina ad un tavolo, si accomoda su una sedia e a sua discrezione potrà tenere il guinzaglio in mano o legarlo alla sedia. Il cane dovrà restare seduto o a terra, o comunque al suo fianco con atteggiamento tranquillo per un periodo massimo di 5 minuti. 
Al conduttore si avvicineranno più persone, accomodandosi su alcune sedie poste nelle vicinanze (dai 3 ai 5 metri) con atteggiamento neutrale nei confronti del cane.
L’ultima parte dell’esercizio prevede l’arrivo di un’ulteriore persona che porgerà un oggetto al conduttore (uno snack, un succo di frutta, un pacchetto di cracker ecc..) sempre con un atteggiamento neutrale nei confronti del cane. Il cane dovrà mantenere un atteggiamento pacato e tranquillo sia nei confronti degli estranei, sia nei confronti dell’oggetto ricevuto dal proprietario, sia nei confronti dell’estraneo che si avvicina per consegnare l’oggetto stesso.
Nel caso in cui il cane dimostri di essere in grado di assumere spontaneamente la posizione di SEDUTO o TERRA (senza quindi che il conduttore dia nessun segnale ) il coefficiente aumenterà di 1 punto. 

Punteggio da 1 a 10
Coefficiente minimo: 2
Coefficiente massimo: 7

9. Manipolazione, Grooming e Museruola
Al termine della passeggiata il proprietario dovrà spazzolare ed eseguire alcune manipolazioni sul cane, e dietro richiesta del giudice, far indossare la museruola. Questi esercizi potranno dimostrare la docilità e la corretta relazione del binomio.
Il conduttore, dietro richiesta del giudice, dovrà passare un panno umido su tutto il cane, effettuando manipolazioni su ogni parte del suo corpo, spazzolate con cardatore o pettine (a seconda del pelo) per circa 3 minuti, senza che esso dimostri atteggiamenti avversativi o aggressivi.
E’ ammesso l’uso di un tavolo dove posizionare il cane per l’espletazione dell’esercizio.
Terminata la prova di manipolazione (Grooming), il proprietario farà indossare al proprio cane la Museruola per un periodo di tempo da 2 a 5 minuti, al fine di valutare la capacità di adattamento del cane alla vita urbana e a quelle situazioni dove sia obbligatorio per la normativa vigente.
Il cane dovrebbe accettare di buon grado l’applicazione della museruola ed indossarla con più naturalità possibile. A discrezione del conduttore e/o del giudice, è possibile procedere con una passeggiata con o senza guinzaglio.

Punteggio da 1 a 10
Coefficiente minimo: 2
Coefficiente massimo: 6


10. Visita dal veterinario
In un luogo chiuso verrà simulata una visita dal veterinario. Il cane verrà posto su un tavolino e manipolato da un estraneo che indosserà un camice e procederà alla visita veterinaria. 
Su richiesta del giudice, il conduttore dovrà far indossare la museruola al proprio cane, il quale dovrà tenerla senza tentativi di liberarsene. La museruola dovrà essere indossata per tutto il  periodo della visita del veterinario, eccetto se viene richiesta al proprietario da parte del giudice di togliere la stessa.
Nel frattempo il proprietario dovrà, oltre ad agevolare il lavoro del veterinario, rispondere a 10 domande orali sulla cura, l’ igiene e la gestione del cane.
Sarà compito del giudice trascrivere le risposte

Punteggio da 1 a 10 
Coefficiente minimo: 2
Coefficiente massimo: 5


DOMANDE AL CONDUTTORE DEL FUTURO CITTADINO A 4 ZAMPE:

Il conduttore risponderà alle domande predisposte dal giudice a carattere generale sulla comunicazione del cane, sui segnali di pacificazione, di stress, sulle normative civiche e nazionali, domande di primo soccorso veterinario, e soprattutto alle domande di ordine relazionale per il benessere psicofisico del proprio amico a 4 zampe  

 

 

Punteggio domande: Punteggio massimo ottenibile è 30.

Per tutte le specifiche del test, richiedi il programma dettagliato via mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

 


 

MODELLO DI CONVENZIONE C4Z

E-mail Stampa PDF

Offrire a tutti i possessori del patentino del 
“Cittadino a 4 Zampe®”, agevolazioni attraverso sconti con importanti attività commerciali, strutture alberghiere, compagnie assicurative, ristoratori, ecc..


Per ricambiare il piacere di una convenzione, inseririremo sul sito internet www.cittadinoaquattrozampe.it e www.c4z.it gratuitamente, in uno spazio dedicato alle convenzioni, il logo e l’indirizzo dell’attività. In questo modo, i proprietari di cani certificati dal protocollo educativo del Cittadino a 4 zampe®, potranno conoscere e scegliere l’attività da contattare.


Attraverso un tesserino, denominato patentino, in cui sono indicati i dati dell’utente abilitato, il proprietario del cane che ha ottenuto il “patentino”, potrà presentarsi ed ottenere lo sconto deciso dall’attività.

Per accordarsi tra l’attività e il Responsabile del progetto, viene stipulato un accordo attraverso un contratto di convenzione e un modulo di adesione che troverete qui di seguito.

MODELLO DI CONVENZIONE (PDF) da inviare via fax al nr. 080.2143430

 

 

DogMagazine.it - Cultura Cinofila

E-mail Stampa PDF

 Siamo Felici di informare tutti i tecnici, i conduttori e gli appassionati cinofili, che il DogMagazine.it mette a disposizione nella propria pagina, articoli interessanti che trattano argomenti di cinofilia che spaziano dalle curiosità ad argomenti più tecnici.

Per tutte le info, è possibile visionare la pagina www.dogmagazine.it o su facebook all'indirizzo http://www.facebook.com/DogMagazine.it 

 

Convenzioni in ITALIA

Istruttori C4Z Italia

DogMagazine.it

DogMagazine.it





Face Like Button Module

Design by:
Claudio Minoli