Gli obiettivi

L’obiettivo principale di tale progetto è favorire una sempre maggiore cultura cinofila in Italia, maggiormente rispettosa dell’alterità esistente tra uomo e cane attraverso metodologie non coercitive, rendendo partecipi cani di tutte le razze, meticci compresi, di tutte le taglie e di tutte le età (a partire dai 2 mesi di età).

In Italia, fino a qualche anno fa, i percorsi di addestramento erano basati principalmente sull’addestramento alle prove di lavoro ufficiali dell’Enci (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana), aperti solo a cani di razza (non tutte!) e che in qualche modo favorivano lo sviluppo principale dei soli esercizi di controllo da parte del proprietario, tra l’altro solo nelle prove ufficiali da svolgere in campi sportivi, a discapito di quegli esercizi di autocontrollo del cane in ambito cittadino.

Questo ricreava spesso incomprensioni e incapacità di adattamento del nostro amico a 4 zampe (canis lupus familiaris) alla nostra società umana (prettamente antropocentrica), favorendo comportamenti di paura, autodifesa, di aggressività, ecc.

Inoltre per troppo tempo si è pensato che solo determinate razze potessero essere “addestrate”,  precludendo ai proprietari di cani “fantasia” molte attività utili allo sviluppo della Relazione uomo-cane.

Con l’ausilio e l’entusiasmo dimostrato dagli Enti di promozione sportiva del CONI,  e con lo sviluppo di progetti simili, si è potuto cominciare ad offrire alle amministrazioni comunali, da nord a sud, un supporto valido a favore dei tanti cittadini che richiedevano un supporto pratico per la gestione del proprio amico a 4 zampe nella società odierna.

Integrando una molteplicità di fattori, di competenze e di studi come l’educazione e l’addestramento gentile, l’etologia e la psicologia canina, la medicina veterinaria, la zooantropologia, la psicologia e l’educazione civica, il diritto e le attività ludico-sportive, nasce il progetto odierno del Cittadino a 4 zampe, che intende favorire la cooperazione tra uomo e cane ed apportare benessere quotidiano alla vita con i nostri amici a 4 zampe.

Attraverso il coinvolgimento e la sinergia tra le diverse figure Tecniche e Professionali di settori diversi si raggiunge quell’obiettivo finale del progetto, ovvero il cane membro educato, compreso e rispettato all’interno della Famiglia e della società odierna in Italia.