Un cane educato è un cane felice

Un Cane Educato è un cane Felice

Un cane Educato è un cane felice perché significa una Sensibile diminuzione delle incomprensioni tra cane e proprietario in ambito urbano a favore di una sensibile diminuzione degli abbandoni.
Un cane educato significa che ha accanto a sé un proprietario responsabile che comprende le necessità ed i fabbisogni del proprio amico a 4 zampe, incrementando la sua capacità di conoscenza, di gestione e di benessere psico-fisico.

Un cane educato è un cane felice perché è ben accolto dalle strutture pubbliche, private e soprattutto turistiche, rendendo il proprietario maggiormente sereno nei suoi momenti di svago e relax.

Allo stesso tempo un cane educato è un cane felice perché attenua notevolmente le spese pubbliche. Più cani educati significa meno cani abbandonati, meno randagismo significa meno soldi da dover spendere per l’accoglimento dei randagi, piaga purtroppo ancora troppo presente nel nostro paese.

Inoltre grazie alle sue peculiarità, è possibile attivare il progetto all’interno delle strutture adibite all’accoglienza dei cani randagi, aumentando sensibilmente le possibilità di adozione di molti cani meno fortunati e favorendo la cooperazione tra gli operatori di canile e rifugi con i Tecnici cinofili abilitati allo sviluppo di questo progetto cinotecnico

Un cane educato nel canile è un cane felice perché avrà possibilità di svolgere attività psico-fisiche utili per la propria riabilitazione, sviluppando maggiori competenze cognitive e di relazione inter-specifica e maggiore autocontrollo nel contesto urbano.

Un cane educato è un cane felice perché se si è educati a cooperare, a convivere assieme nel rispetto reciproco, significa meno incomprensioni. Meno incomprensioni generano maggiore benessere sia per il cane, sia per il proprietario.

Un cane educato è un cane felice perché diminuisce sensibilmente le spese della famiglia che vive e si relaziona con un amico a 4 zampe. A partire dai primi giorni di convivenza, con l’arrivo del cucciolo in casa, la partecipazione da parte del proprietario al percorso del Cittadino a 4 Zampe, favorisce l’empatia, la comprensione ed il rispetto nei confronti del nostro miglior amico. Inoltre incrementa le abilità tecniche e di autocontrollo da parte dello stesso, diminuendo notevolmente gli incidenti, fattore di spesa economica non indifferente per gli amanti dei cani (assicurazione, spese mediche, spese veterinarie, ecc). Un cane educato offre un sensibile miglioramento delle tante problematiche di relazione tra due specie differenti eppure così affini come solo Uomo e Cane riescono in natura. Diminuendo le incomprensioni e favorendo la competenza tecnica e le conoscenze cinofile del proprietario, si offre uno strumento utile alla la prevenzione di aggressioni e di incidenti domestici;

Un cane educato è un cane felice perché significa un proprietario più capace nel gestire ed offrire benessere al proprio compagno di vita. Il progetto del Cittadino a 4 zampe può essere frequentato da tutti i proprietari, dai meno esperti, da chi è alla prima esperienza con un amico scodinzolante, e dai conduttori di cani di discipline diverse (sportive-sociali-caccia-ecc.)

La partecipazione ad un percorso così tecnico favorisce il benessere psico-fisico sia del cane, sia di tutto il contesto familiare in cui vive e si relaziona.

Un cane educato è un cane felice perché è un aggregatore sociale. Porta le persone a litigare meno fra loro, ed avvicina maggiormente i proprietari alle esigenze di chi ha paura dei cani favorendo una migliore convivenza e senso civico. Maggiore è il grado di tollerabilità del cane minori saranno le situazioni di ostilità nei confronti del nostro amico a 4 zampe.

Un cane educato è un cane felice perché ha accanto a sé un proprietario responsabile che rende la città più pulita e maggiormente responsabile del benessere animale ed allo stesso tempo sprona alla creazione di spazi verdi pubblici dedicati anche ai possessori di cani (oltre 12 milioni di Italiani convivono con un cane) favorendo dibattiti, incontri, meeting e scambi culturali in ambito cinofilo e cino-tecnico.

Un cane educato è un cane felice perché permette ai Medici Veterinari di svolgere il proprio lavoro con maggiore serenità e sicurezza, diminuendo il rischio di incidenti sia all’interno dell’ambulatorio, che nella sala da aspetto. La visita  dal veterinario diventa così, sia per il cane che per il proprietario, un’esperienza costruttiva e priva di stress.

Un cane educato educato è un cane felice perché permette agli allevatori di concentrarsi su aspetti caratteriali e comportamentali da selezionare all’interno del proprio allevamento, dando risalto a doti caratteriali come la docilità e la socievolezza.

Un cane educato è un cane felice perchè incrementa sensibilmente la cultura cinofila nel nostro paese.

Un cane educato è un cane felice !